Le istituzioni

print this page

INDICE DELLA PAGINA

Biblioteca dell'Orto Botanico

La Biblioteca dell'Orto Botanico fa parte del Sistema Bibliotecario dell'Università degli Studi di Padova.

È aperta al pubblico ed offre un patrimonio, sia antico che moderno, dedicato alla botanica e alle piante, non solo in rapporto alla medicina ma anche alla cultura popolare e artistica; una sezione è dedicata alla storia dell'Orto Botanico di Padova e di altri giardini storici. Il fondo antico comprende, oltre ai volumi delle raccolte di Marsili e Bonato, le preziose donazioni e acquisizioni avvenute grazie a illustri botanici quali De Visiani, Saccardo, Forti e Trotter. Al prefetto Saccardo va inoltre il merito di aver realizzato una delle maggiori raccolte di ritratti di botanici e naturalisti.

La sede attuale della biblioteca è al primo piano del palazzetto cinquecentesco dell'Orto Botanico, nei locali dove risiedeva il prefetto durante il suo mandato. Ancora adesso nei pavimenti in veneziano o nel vecchio caminetto ormai inutilizzato, si intravede la storia di una casa che tanti personaggi illustri ha visto.

Biblioteca Unviversitaria di Padova (MIBAC)

La Biblioteca Universitaria di Padova è una biblioteca pubblica statale, organo periferico del Ministero dei Beni e delle Attività culturali. È una biblioteca di conservazione e di lettura e svolge i compiti e le funzioni previsti dal Regolamento delle biblioteche pubbliche statali (D.P.R. 5 luglio 1995, n. 417).

Il patrimonio della biblioteca, costituitosi nel corso dei secoli grazie ai doni e ai lasciti dei professori dello Studio ed aggiornato in forza del diritto di stampa e di acquisti mirati, deve buona parte del suo nucleo storico, con speciale riferimento ai manoscritti e agli incunaboli, all'incameramento ottocentesco dei fondi provenienti dalle biblioteche claustrali soppresse. Il suo patrimonio comprende 2.745 manoscritti, (secoli XI–XX); 1.583 incunaboli; 9.622 cinquecentine e oltre 100.000 edizioni dei secoli XVII–XVIII.